Aggiungere per sottrazione

Aggiungere per sottrazione

E’ ormai ampiamente risaputo che, entro il 2050, circa sei miliardi di persone vivranno in ambienti urbani: si tratta di tre quarti dell’intera popolazione del pianeta! Le conseguenze di problemi come l’inquinamento, il costo della vita e la congestione del traffico legati a tali numeri, è a dir poco impressionante.
Essenziale diventerà, quindi, trasformare le nostre città, impostate su modelli secolari, in città moderne in grado di accogliere i cambiamenti in atto: da questo dipenderà il nostro stile di vita. La chiave sta nel focalizzarsi su trasformazioni intelligenti, capaci di alleviare, nel presente e nell’immediato futuro, i ‘fardelli’ che gravano sulle città. Un esempio è la digitalizzazione dei beni materiali, come ad esempio la sostituzione progressiva dei parcometri P&D (“pay and display”) con una versione digitale degli stessi.

Tagliare i costi legati alla ricerca di parcheggio

Tagliare i costi legati alla ricerca di parcheggio

Provate a chiedere ad un automobilista quale sia la cosa che maggiormente lo irrita e la sua risposta sarà sicuramente: “Cercare parcheggio!”. L’idea di girare a vuoto per le vie di una città, cercando un posto disponible che semplicemente non esiste, è frustrante, ma questa esasperante sensazione non è l’unico disagio che grava chi guida, sulla città in cui ci si trova o sull’ambiente in generale.

GDPR, EasyPark e i nostri Clienti – Scopriamo insieme il nuovo regolamento

GDPR, EasyPark e i nostri Clienti – Scopriamo insieme il nuovo regolamento

GDPR, EasyPark e i nostri Clienti – Scopriamo insieme il nuovo regolamento

 Il nostro mondo sta cambiando! Ogni giorno vengono create, memorizzate e condivise enormi quantità di informazioni e il numero di dati raccolti continua a crescere così come cresce il rischio che tali informazioni vengano usate impropriamente. Proprio per proteggere i dati personali è stato predisposto il GDPR, che entrerà in vigore il 25 maggio 2018 in tutti i paesi dell’Unione Europea. Conoscere i punti principali di tale regolamento e comprendere cosa può cambiare nella gestione della propria azienda diventa una priorità, soprattutto se si vogliono affrontare in modo adeguato le nuove realtà operative.

Pronti per la disruption : 5 trend tecnologici che cambieranno l'industria della sosta

Nel mondo di oggi, l’unica costante è il cambiamento. Le più recenti tecnologie stanno accelerando i propri processi evolutivi grazie all’utilizzo degli strumenti innovativi sviluppati in precedenza. Restare al top di questa rapida e costante evoluzione tecnologica può essere piuttosto complesso, ma i vantaggi sono decisamente gratificanti. Ecco le cinque principali tendenze e relativi strumenti del settore tecnologico che, secondo noi, le aziende dovrebbero tenere d’occhio per non farsi trovare impreparate di fronte alle inevitabili trasformazioni che ci aspettano.   

 

I Big Data, moderni indovini

techtrends_ep_2.jpg

Nel tuo futuro, vedo…più clienti! In tutti i settori, le aziende stanno raccogliendo dati ad una velocità sempre maggiore. Collegare quelle fonti di dati per ottenere un quadro completo delle modalità e degli schemi di consumo, tuttavia, può aiutare i responsabili del marketing a focalizzare meglio la propria attenzione con la cosiddetta Predictive Analytics (PA), l’analisi predittiva che utilizza le informazioni ottenute con i set di dati esistenti per definire modelli e predire risultati e tendenze future. Nel suo livello base, la PA consente alle organizzazioni di muoversi da una visione della clientela di tipo storico ad una di tipo lungimirante.

Funziona in modo più efficace in tre modi: aiutando ad identificare i migliori clienti potenziali; utilizzandola per ridurre il numero di clienti che abbandonano il servizio o il prodotto offerto, e infine, dare un supporto  nell’elaborazione di suggerimenti personalizzati sul prodotto.

 

 

Dalla benzina alla rete elettrica

techtrends_ep_8.jpg

Shhh. Lo sentite? E’ il brusio prodotto dai veicoli elettrici (EV) che stanno progressivamente guadagnando terreno quanto a percentuali di vendita rispetto alle loro controparti con motore a combustione interna (ICE). E se, da una parte, il divario tra le due tipologie di veicoli è ancora ampio, dall’altra sono sempre di più gli ostacoli che ogni giorno i consumatori interessati all’opzione elettrica si trovano a dover affrontare. Diversi paesi, come Gemania, Francia, India, Cina, Norvegia e Gran Bretagna riconoscono i vantaggi ambientali degli EV e hanno progetti che mirano ad eliminare quanto prima dalla circolazione gli ICE. Lo sviluppo tecnologico, inoltre, continua a prolungare la durata delle batterie e l’autonomia dei veicoli elettrici. L’ultimo e probilmente maggior ostacolo è rappresentato dalle infrastrutture collegate agli EV, la costruzione di stazioni di ricarica laddove oggi non esistono. Aeroporti, parcheggi, negozi di alimentari, centri commerciali, essenzialmente ovunque la gente parcheggi è il luogo ideale dove avviare attività che portino all’installazione di stazioni di ricarica e a tranquillizzare i tanti potenziali acquirenti di veicoli elettrici, preoccupati dal tema ‘autonomia’.

 

 

Senza contanti e felici

techtrends_ep_5.jpg

Parliamo di contanti! La cosiddetta ‘Financial technology’, o Fintech, ha ridefinito il modo di operare delle aziende, combinando la tecnologia con i servizi finanziari, il tutto in modo semplice e pratico, a beneficio dei clienti. Ciascuna fase del processo di pagamento può essere adattata, per passare dai tradizionali strumenti bancari a quelli Fintech. E la crescita è alimentata da investimenti corposi, che l’anno scorso hanno raggiunto i 17,4 miliardi di dollari.  Nuovi sistemi biometrici, come il riconoscimento vocale, quello facciale e le impronte digitali hanno reso lo shopping molto più veloce, e le criptovalute come i Bitcoin hanno raggiunto un valore totale superiore ai 300 miliardi di dollari.  La Fintech offre alle aziende l’opportunità di tagliare i costi, diversificare, soddisfare i requisiti normativi e tenere traccia dei dati, il tutto migliorando al contempo l’esperienza dei clienti.

 

 

Il matrimonio tra smart city e IA

techtrends_ep_6.jpg

La nascita delle smart cities ha indotto le amministrazioni a modificare gli standard per la gestione di beni, informazioni e risorse, attraverso una raccolta dati che consenta un funzionamento più semplice e regolare delle proprie città. Ora, provate ad immaginare se tutto ciò venisse gestito dall’Intelligenza Artificiale (IA), dove tutti i sistemi infrastrutturali vengono corretti e modificati in tempo reale. In verità, non serve lavorare di immaginazione – questo sistema è già attivo a Ghangzhou, in Cina. La città, che conta 9 milioni di abitanti, funziona in gran parte grazie al “City Brain”, capace di tracciare una miriade di dati per effettuare previsioni LIVE sul traffico, ottimizzandone i flussi. Dalla sua implementazione, la velocità media di circolazione è aumentata del 15% e le violazioni al codice della strada sono state riportate con una precisione pari al 92%. La piattaforma è inoltre in grado di attivare l’invio di messaggi di emergenza, per far arrivare le ambulanze dove servono e nel più breve tempo possible. Recentemente, è stato annunciato che il City Brain verrà impiegato anche a Kuala Lumpur, Malesia, per aiutare a ridurre la congestione stradale.   

 

 

L’ascesa dei bot  

techtrends_ep_7.jpg

Anche se non ve ne siete resi conto, è facile che nel recente passato vi sia capitato di parlare con un bot. E anche se non avete mai interloquito con Siri o Alexa, è certo che li avrete per lo meno contattati via  messaggio. Solitamente incorporati all’interno di un sito web per interagire direttamente con i clienti, i bot sono software in grado di soddisfare le esigenze dei clienti attraverso il “dialogo” e possono rivelarsi eccellenti fonti per stimolare l’interazione e l’engagement degli utenti. Per fare un esempio, il chatbot della nuova Micra, della casa automobilistica Nissan, pone domande sulla personalità dell’utente per fornire suggerimenti in merito al colore più adatto da scegliere. Guardando al futuro, con l’aumento delle loro funzionalità, i bot potrebbero arrivare a sostituire le app, perché sono decisamente più veloci da utilizzare. Invece di usare più applicazioni per controllare le previsioni meteo, le recensioni di un libro, per cercare un volo o far sapere agli amici quando si è nei dintorni, un bot potrà fare tutto ciò al posto vostro: basteranno un paio di domande.

 

Soluzioni semplici ed efficaci per città sempre più smart

Soluzioni semplici ed efficaci per città sempre più smart

Soluzioni semplici ed efficaci per città sempre più smart

Quando si parla di Smart City, si pensa subito a città ultramoderne, dove le automobili funzionano con il pilota automatico, le strade sono immacolate e i trasporti pubblici offrono un servizio regolare e silenzioso. Se è verosimile che tutto ciò possa realmente esistere in alcuni dei nuovissimi conglomerati urbani sorti in diverse parti del mondo, alcune delle trasformazioni più evidenti avvengono, in realtà, proprio in quei luoghi che da decenni fanno parte della nostra vita.

Città intelligenti capaci di brillare

Città intelligenti capaci di brillare

Frigoriferi che ordinano la spesa al posto vostro. Luci che si accendono e spengono automaticamente quando siete in vacanza, per simulare la vostra presenza in casa. Sistemi IA ad attivazione vocale in grado di rispondere in tempo reale a qualunque quesito, nonché di gestire il traffico telefonico e le vostre playlist preferite. In un passato non troppo lontano, tutto ciò sarebbe parso il frutto di utopie fantascientifiche, ma oggi questa tecnologia esiste davvero e la si può trovare comunemente pressoché in ogni casa.

Parcheggio Marketing Academy

Parcheggio Marketing Academy

Per ottenere il massimo risultato da un qualsiasi servizio o prodotto è indispensabile prevedere una campagna marketing efficiente ed efficace e il settore parcheggi non fa eccezione. Per chi gestisce autosilos, tuttavia, può essere difficile aumentare la propria visibilità e far conoscere la propria offerta ai residenti e ai visitatori in cerca di un parcheggio nella loro zona. Abbiamo quindi deciso di offrire agli operatori del settore qualche consiglio pratico su come massimizzare le potenzialità commerciali della propria offerta.

Efficienza di guida a Frederiksberg

Efficienza di guida a Frederiksberg

Frederiksberg, una volta comune indipendente, è oggi una bellissima area inclusa nel territorio comunale di Copenhagen ma, nonostante faccia parte a tutti gli effetti della capitale danese, mantiene una propria amministrazione indipendente, che le ha consentito di adattarsi velocemente ai cambiamenti.